Commissioni per il trading forex: la scelta giusta

1

Le Commissioni per il trading onlineQuando si fa trading online sul mercato forex si è sottoposti a dei costi di negoziazione. E’ normale che si ottiene un servizio si debba pagare un controvalore ma è altrettanto normale (o almeno auspicabile) che questo controvalore sia basso e soprattutto pagato in maniera assolutamente trasparente.

Non tutti i broker forex, purtroppo, applicano un costo trasparente e basso alle transazioni valutarie. Per capire meglio la situazione, consiglio di visitare http://www.forexitalia24.com/guida/commissioni-trading-online.php che contiene un riepilogo molto interessante della situazione delle commissioni sul trading online in Italia. In effetti la pagina non parla solo di forex ma di trading online in generale ma è ugualmente interessante.

Per riassumere la situazione delle commissioni, diciamo che ci sono broker italiani che applicano commissioni sull’eseguito e altri che addirittura arrivano a far pagare dei costi fissi, iniziali o costanti. Si tratta di una situazione assolutamente poco trasparente e per nulla conveniente per i trader. E’ importante sottolineare che di solito si tratta dei broker legati alle banche italiane. Ma già sappiamo che le banche italiane hanno costi elevati e offrono un servizio di basso livello: perché allora ci sono trader che operano con questi servizi?

La domanda nasce dal fatto che esistono eccellenti broker, ad esempio per cfd o per opzioni binarie, che non applicano commissioni e quindi garantiscono una gestione dei costi molto trasparente e soprattutto estremamente allettante per chi opera sui mercati.

Come mai ci siano persone che continuano a scegliere di pagare quando potrebbero operare in modo completamente gratuito è un grandissimo mistero. O meglio, perché esiste il parco buoi? Semplicemente perché ci sono persone che accecate dall’illusione di un guadagno che non arriverà mai, fanno ripetutamente le scelte sbagliate. E guarda caso sono le stesse persone che scelgono sempre di operare con i broker che applicano commissioni. Certo, i più furbi provano a pagare commissioni più basse, facendo il confronto tra le varie commissioni, ma la loro furbizia è molto limitata visto che potrebbero operare direttamente con commissioni 0.

Qualcuno non lo fa perché pensa che CFD o opzioni binarie siano difficili da comprendere perché si tratta di derivati. Il problema è che i derivati hanno una cattiva fama, una fama di complessità mostruosa ma è una fama in parte non vera, nel senso che esiste una grande varietà di contratti derivati e alcuni sono veramente difficili da comprendere ma tutto dipende da come il contratto è strutturato.

CFD e soprattutto opzioni binarie sono strutturati in modo veramente semplice, utilizzarli per guadagnare non è affatto difficile. Anzi, per quanto riguarda le opzioni binarie possiamo dire che si tratta del contratto finanziario più facile in assoluto, visto che può assumere solo due valori.

I vantaggi di opzioni binarie e CFD non sono ridotti al fatto che le commissioni sono zero. Ci sono anche vantaggi ancora più sostanziosi dovuti al fatto che questi strumenti garantiscono guadagni sia quando i mercati vanno verso l’alto sia quando vanno verso il basso. I broker legati alle banche, invece, non consentono di speculare al ribasso e quindi quando i mercati scendono non resta che incassare le perdite.

One Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.